Contro l'utopia: le eterotopie di Foucault

Contro l'utopia: le eterotopie di Foucault

0 0 hace 12 meses
Quando si evocano nuove utopie come cura ai mali del mondo, puntualmente si dimentica che l'etimo della parola è òu-tòpos, cioè "nessun luogo". Si tratta quindi di luoghi ideali, concepiti come ultimi punti di approdo della civiltà umana.

Ma ha davvero senso parlare degli spazi pubblici e privati, tanto agiti quanto agenti, in termini così idealistici e teleologici? Non avrebbe, invece, più senso analizzare lo spazio qui ed ora, lo spazio che ci circonda, per scoprirne le ... Más informaciones

Síguenos en Facebook